Audi Quattro Experience

Benvenuti sul blog di Hardcore Drivers! 
Non è la prima volta che ci soffermiamo a recensire un evento motoristico o una autovettura, tuttavia con il presente articolo volevamo inaugurare la prima pagina di questo nuovo spazio che ci consentirà di avvicinarci a tutti coloro che in qualche modo sono appasionati di motorsport.

Oggi volevamo condividere con voi un piccolo resoconto dell'evento svoltosi Domenica 11 Febbraio 2018 presso la pista ghiacciata di Pragelato.
Ringraziamo Audi Quattro Experience, che tramite la la concessionaria Audi Prima Scelta Plus Rinaldi Valmotor, ci ha concesso l'opportunità di partecipare a questa giornata.

Durante l'evento, necessario ad apprendere tutti gli accorgimenti richiesti per una corretta guida su fondi a scarsissima aderenza, abbiamo avuto l'opportunità di utilizzare buona parte della gamma sportiva Audi, in particolare Audi S1, TT-S, RS4 e RS5.

Audi S1: riguardo alla piccola bomba di Inglostadt, dotata di un 2.0 turbo benzina, avevamo 
altissime aspettative. Il motore, accoppiato a un buon cambio manuale preciso negli innesti, fa davvero il suo dovere: con una spinta tanto progressiva quanto piena, rende l'S4 molto prestazionale. È una delle auto a nostra disposizione che ci interessava meglio conoscere. La prima impressione è stata ottima ma purtoppo, come temevamo, l'auto risulta troppo "ingentilita" nella guida. Tuttavia una menzione speciale va fatta al freno a mano "old school" che permette di mettere l'autovettura di traverso e recuperare un po' di angolo, specie quando il differenziale Haldex tarda a fare il suo dovere.


Audi RS4: poco da girarci intorno, secondo il nostro modesto parare, si è rilvelata la vettura migliore!
Ce l'aspettavamo potente, del resto un V8 aspirato da 450cv non può essere altrimenti, ma anche pesante e impacciata.
Proprio il peso ci ha stupiti positivamente: abbiamo trovato un'auto che, nonostante la stazza e la trazione integrale vera (con ripartizione del 40% all'anteriore e del 60% al posteriore) ci ha permesso di divertirci sul fondo ghiacciato e innevato. La risposta dell'acceleratore è immediata e si viene catapultati fuori dalle curve con traversi molto scenografici.

Audi RS5: la versione di prova era la bellissima cabriolet.
Tanto affascinante sulle strade della Costa Azzurra, quanto penalizzata dal peso (1995 Kg in ordine di marcia) sullo stretto tracciato della Val Chisone. Nonostante tutto, grazie al potente 4.2 FSI con cui è equipaggiata, ci ha permesso di divertirci ad ogni affondo del gas. Ben tarato sia l'ABS che non risulta per nulla invasivo, sia lo sterzo che richiede leggermente più angolo nelle curve strette, ma che in maniera molto dinamica fa riallineare rapidamente le ruote e risulta preciso quando si chiedono piccole correzioni.

Audi TT-S: l'auto perfetta per un utilizzo giornaliero! Va forte, si guida facilmente e ha davvero tanto fascino. Ci dispiace molto non aver potuto provare la versione RS per poterne valutare meglio le caratteristiche, sperando che rispetto alla versione "standard" sia più "velenosa".

Tornate a trovarci presto per essere sempre aggiornati sulle novità e sui nostri eventi. Al prossimo articolo!

Testo di Luca Romano.
Foto a cura di Giorgio Saba Fotografia.
Prefazione e revisione a cura di Alessandro Balsamo.


1-MINIATURAjpg 2-MINIATURAjpg 5-MINIATURAjpg 3-MINIATURAjpg 4-MINIATURAjpg 6-MINIATURAjpg